Le migliori ricette da fare con l’estrattore di succo

Sempre più persone scelgono di acquistare un estrattore di succo, in quanto sembra essere di grande aiuto per chi vuole cominciare ad avere un’alimentazione più sana e integrare più frutta e verdura nella sua dieta, ricorrendo anche a ricette più particolari e sfiziose.

C’è infatti chi mangia (o beve) frutta soltanto in estate, ma in realtà se si presta attenzione a quali sono i frutti di stagione si può trovare il proprio estratto perfetto in qualsiasi periodo dell’anno. Ma non solo, poiché con l’estrattore di succo si può anche ricavare latte, gelato, marmellata e zuppa.

Abbiamo quindi deciso di catalogare queste ricette in diversi sottogruppi, per poter dare qualche idea al lettore per poter sfruttare l’estrattore al meglio. Vediamole subito insieme.

Succhi di frutta e verdura da realizzare con l’estrattore

Ovviamente quando si pensa a un estrattore la prima cosa che viene in mente è un bel succo di frutta a cui magari aggiungere un po’ di verdura. È infatti il modo più comune di utilizzare questo piccolo elettrodomestico e anche il modo più semplice di tutti. Vediamo quali sono le ricette migliori da poter realizzare in questo modo:

Succo di ananas, arancia e menta

Occorrono 170 gr di arancia, 170 gr di ananas e 1 gr di menta. Si taglia tutto a pezzetti e si mette nell’estrattore dapprima l’ananas che ha fibre più resistenti e poi si aggiungono l’arancia e la menta. Quando il succo diventa omogeneo è pronto. Per questo tipo di estratto è importante utilizzare un filtro a maglia larga e dei bicchieri alti, che volendo possono essere abbelliti con una fetta d’arancia.

Succo di ananas, melone e kiwi

Per questo succo servono mezza ananas, mezzo melone e un kiwi. Anche questi devono essere fatti a pezzettini e messi nell’estrattore, in modo da creare un succo omogeneo. Il succo va versato in un bicchiere alto e decorato, volendo, con una fettina di kiwi.

Succo ACE

il classico succo ACE prende il nome dalle vitamine che esso contiene, che sono date da arancia, carote e limone. Per realizzarlo occorrono 4 arance, mezzo limone e 250 gr di carote. Per renderlo ancora più saporito si può addirittura aggiungere un po’ di zenzero. Sarà molto carino se servito in bicchieri alti con una fetta di ananas o di limone.

Succo di fragola, mela e limonata o gassosa

Procuratevi 200 gr di fragole, 2 mele e 100 ml di gazzosa o limonata. Tagliate le mele a pezzetti e mescolatele alle fragole nell’estrattore. Versare poi l’estratto nei bicchieri che contengono già la limonata o la gazzosa, decorando il tutto con alcuni spiedini di frutta e con qualche cannuccia, rigorosamente biodegradabile.

Succo di arancia, pompelmo rosa e limone

Il pompelmo ha un gusto molto forte e non a tutti è gradito, ma è un agrume che fa molto bene alla salute e abbinato correttamente può dare degli ottimi estratti. Prendendo un pompelmo, due arance e mezzo limone si può mescolarli insieme e ottenere un buon succo che può essere decorato una fetta di limone.

Succo di cavolo nero, uva bianca e spinaci

Ci spingiamo qui verso gusti più particolari, che si allontanano un po’ da quello che è il classico succo di frutta o estratto che dir si voglia. Per realizzarlo servono infatti 15 gr di cavolo nero, 25 gr di spinaci e 220 gr di uva bianca.

Si devono rimuovere gli acini dai grappoli di uva, tagliare il cavolo e arrotolarne separatamente le foglie e pulire gli spinaci senza toglierne le radici dato che sono ricche di sostanze nutritive. Dopodiché di inseriscono prima gli acini di uva, poi il cavolo e poi gli spinaci. Qui è consigliato un filtro a maglia fine e un bicchiere un po’ bombato. Il succo avrà un sapore nuovo e particolare e sarà estremamente salutare.

Il “latte” realizzabile con l’estrattore

Il latte che si ricava dalla frutta secca è molto apprezzato e molto utilizzato in numerose diete, o anche semplicemente da chi è intollerante al lattosio e non può bere il latte di mucca. Con l’estrattore si può anche realizzare questo tipo di latte. Per farlo, essendo la frutta secca, per definizione, appunto secca e priva di liquidi, è necessario mettere questi alimenti a macerare nell’acqua e poi si effettua la spremitura. Tra l’altro, con i resti si possono ricavare biscotti o dolci.

Latte di mandorla

Sono necessarie mandorle sgusciate con buccia e acqua, solo questi due semplici ingredienti. Si mettono a macerare le mandorle ricoprendole con acqua e si lasciano così per otto ore o per tutta la notte. Dopodiché si mettono acqua e mandorle nell’estrattore e lo si aziona. Da una parte uscirà il latte e dall’altra il residuo, a cui si può aggiungere altra acqua e realizzare altro estratto. L’ulteriore residuo sarà utilizzato volendo per realizzare  biscotti o anche una ricotta crudista con datteri e uvetta o anche sale e spezie.

Latte di banana e nocciole

Con 300 ml di latte, 20 gr di nocciole, 20 gr di anacardi e 1 banana si può realizzare questo latte saporito e nutriente. In questo caso si consiglia di utilizzare un filtro a maglia larga.

Latte di semi di soia

Semi di soia bolliti messi a macerare con acqua o latte per una notte o anche per 4-5 ore e poi messi a nell’estrattore permettono di realizzare un latte leggero e saporito.

Realizzare zuppe, gelati e marmellate con l’estrattore

Non tutti lo sanno, ma con l’estrattore si possono fare anche cose molto diverse dai succhi e dal latte. Vediamo tre esempi molto gustosi:

Gelato alla fragola

Grande classico estivo amato dai piccoli e dai grandi, il gelato alla fragola con l’estrattore può essere realizzato con 300 ml di succo di fragola, 5 cucchiai di latte in polvere scremato, un tuorlo d’uovo, 100 ml di panna e 3 cucchiai di latte condensato. Si estrae prima il succo dalle fragole con l’estrattore, dopodiché lo si mescola con il latte in polvere, quello condensato e il tuorlo d’uovo. Si porta il tutto ad ebollizione, dopodiché lasciare raffreddare e mettere nel freezer per tre o quattro ore.

Zuppa di mais

Unire del mais in barattolo con 100 ml di latte e mettere il tutto nell’estrattore. In ultimo aggiungere 15 gr di cipolla a pezzetti. Una volta ottenuto il succo, metterlo in pentola a cuocere e condirlo a piacimento.

Marmellata di uva

Occorrono 200 gr di uva e 100 gr di zucchero. Estrarre il succo dall’uva e metterlo da parte. Utilizzare poi il residuo aggiungendovi lo zucchero e mettere tutto in pentola a far bollire. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *