Migliori cucce per cagnolini: guida all’acquisto

Una cuccia per il proprio amico a 4 zampe è indispensabile. Si tratta di un luogo irrinunciabile in cui i proprio cucciolo può riposare, rifugiarsi quando è spaventato, portare i suoi giochini e tanto altro. Per questo motivo è sempre bene prevederne una, sia se vive all’interno ma anche se passa la maggior parte del suo tempo all’esterno. I modelli in commercio sono molti per adattarsi alle esigenze di ognuno ecco perché prima dell’acquisto occorre fare una riflessione per capire quale sia il migliore.

Aspetti da valutare per scegliere una cuccia

La prima scelta che bisogna fare quando si sta cercando una cuccia per cani è senza dubbio se questa verrà sistemata all’interno o all’aperto in quanto i materiali e anche la forma cambieranno molto:

  • Quelle da casa sono costituite da un’alcova imbottita senza una copertura perché non c’è bisogno di una protezione in tal senso.
  • Quelle da esterno sono delle casette rigide al cui interno si possono mettere dei materiali imbottiti, per renderle più confortevoli. Sono essenzialmente chiuse da tutti lati a parte la porta d’ingresso.

Per quanto riguarda i cuccioli che stanno a casa si può prevedere, soprattutto per quelli di piccola taglia particolarmente giovani, che, quindi, non hanno problema di movimento, una cuccia rialzata, questa posizione li farà sentire più sicuri.

In ogni caso occorre selezionare degli oggetti realizzati con materiali resistenti che possano essere facilmente puliti. Se si parla di cuscini o altri ricoveri in stoffa è fondamentale che questi possano essere lavati in lavatrice anche ad alte temperature, in tal modo possono essere igienizzati all’occorrenza. È importante anche che le cucce siano realizzate con materiali atossici che, se venissero ingeriti dal cane non gli creerebbero problemi.

Come scegliere la migliore cuccia per le proprie esigenze

Per selezionare la migliore cuccia per il proprio animale domestico bisogna osservare bene le sue abitudini, in quanto si tratta di un’alcova solo sua dove si può rifugiare quando è spaventato o sta male. Meglio optare per una struttura resistente che duri negli anni, così che possa accompagnare l’amico a 4 zampe nella sua crescita. Fondamentalmente si deve selezionare un ricovero delle dimensioni dell’animale, non troppo grande o troppo piccolo altrimenti non assolverebbe alle sue funzioni.

In secondo luogo occorre scegliere un accessorio progettato appositamente per accoglierlo. Non va bene impiegare una coperta qualsiasi o un cuscino in quanto non hanno la conformazione adatta per proteggerlo. Anche se si opta per una cuccia aperta questa deve avere almeno dei bordi rialzati in grado di delimitare uno spazio che il cane possa identificare come suo.

Una volta scelta la cuccia ideale bisogna sistemarla in un posto dove l’animale possa sentirsi sempre vicino al padrone. Meglio evitare l’ingresso o i luoghi di passaggio, pensare, invece, al soggiorno o alla cucina. In questo modo il cane non si sentirà isolato ma partecipe della famiglia. Allo stesso modo se si desidera stabilire la dimora del proprio amico peloso all’esterno posizionare la sua casetta in un luogo tranquillo ma non troppo isolato, sicuramente all’ombra così che sia fruibile anche di giorno. Si potrebbe pensare pure di acquistare più cucce da tenere in vari luoghi o in differenti stanze della casa e da usare all’ occorrenza.

Per avere una vasta selezione di prodotti e trovare anche dei prezzi vantaggiosi un si possono visitare i grandi marketplace dove c’è solo l’imbarazzo della scelta tra tutti i modelli disponibili. È vantaggioso selezionare tale opzione anche perché qui sovente ci sono sconti e promozioni che permettono di avere prezzi migliori.

Quando arriva una cuccia nuova occorre far abituare il cane gradualmente alla dimora, magari mettendovi all’interno i suoi giochini oppure una coperta o un cuscino che usa spesso, in questo modo, sentendo un odore conosciuto, si adatterà più in fretta alla sistemazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *